lampada da terra quale scegliere

Uno dei complementi d’arredo più interessanti in grado di dare un tocco di originalità al mobilio di una casa è di sicuramente la lampada da terra. Questo accessorio non è solo un semplice strumento d’illuminazione di una zona che risulta eccessivamente buia. Le lampade da terra devono rispondere a precise esigenze progettuali di uno spazio, compresa la scelta di un determinato tipo di arredamento.

Cos’è una lampada da terra?

Ogni appartamento ha le sue caratteristiche peculiari, soprattutto per quanto riguarda l’illuminazione naturale e artificiale. La distribuzione delle finestre e la loro ampiezza determinano anche il posizionamento di appositi punti dove inserire gli elementi di illuminazione artificiale.

In alcuni casi si preferisce lasciare volutamente una zona poco coperta da luce naturale o artificiale fissa. L’obiettivo è di creare una sorta di “angolo speciale” con la sua illuminazione dedicata costituita da un elemento che sia anche di design. Le lampade da terra hanno quindi la funzione di illuminare, ma anche quella di aggiungere un tocco di stile all’arredamento della stanza.

Se poi è in grado avere una funzione secondaria i vantaggi si moltiplicano. Impariamo a scegliere il modello giusto per le esigenze di ognuno.

Quale tipo d’illuminazione desideriamo?

Come abbiamo appena sottolineato, l’utilizzo di una lampada da terra nasce da scelte fatte in precedenza riguardanti la posizione dei punti luce sul soffitto e sulle pareti.

Inoltre va considerato il tipo di mobilio circostante. In alcuni casi è importante che la luce messa a disposizione sia ben chiara e direzionata in uno specifico punto. In altri invece è più che sufficiente fornire un ausilio generico all’illuminazione generale della stanza. In alcune specifiche situazioni è importante trovare un giusto compromesso tra le due esigenze apparentemente contrapposte.

Luce diretta

lampada da terra quale scegliere_luce diretta

La scelta di una lampada da terra a luce diretta risponde a una specifica necessità.

Se nella zona è presente un divano o soprattutto una poltrona, si può immaginare che sia necessaria una luce adatta anche per leggere un libro. Quindi sarà importante che l’illuminazione sia decisa e ben direzionata.

Per esigenze di spazio potrebbe essere utile una lampada a braccio estensibile da utilizzare solo quando è necessario. Allo stesso tempo è importante che il portalampade sia ben schermato ai lati, visto che la luce partirà da un’altezza relativamente bassa.

In questi casi la lampada potrebbe infatti essere di disturbo alle persone che si trovano nei dintorni.

Luce diffusa

Se invece in questa parte della stanza sono presenti mobili più o meno generici, le esigenze di illuminazione sono decisamente diverse.

Potrebbe essere importante non rendere troppo buia una determinata zona.

Oppure in modo discreto si vuole mettere in evidenza un particolare soprammobile o un quadro di pregevole fattura.

Una luce più calda e soffusa potrebbe essere la soluzione ideale.

Luce Mista

lampada da terra quale scegliere_luce mista

Vi sono poi situazioni in cui sia necessario illuminare in modo diretto una zona senza lasciare troppo al buio i dintorni.

La soluzione più corretta consiste nella scelta di una lampada da terra a illuminazione mista, come ad esempio un modello con paralume.

In questo modo al di sotto della lampada otterremo la luce diretta necessaria.

In base poi al colore e al livello di opacità scelto per il paralume, diffonderemo la luce adeguata per non lasciare al buio questa parte della stanza.

Scegliere la tua lampada da terra: stile, materiale, funzione, vantaggi

Le lampade da terra nascono con la duplice funzione di fornire luce e arredare uno spazio. Nel momento in cui scegli di acquistare questo complemento di arredo, devi essere quindi in grado di valutare come questa lampada debba armonizzarsi con gli altri mobili già presenti.

Nel caso in cui si possa arredare una stanza da zero sarà tuo compito di scegliere oggetti compatibili tra loro in fatto di design. Vediamo quali sono i principali modelli di lampade da terra.

Lampada dritta

La lampada da terra dritta è uno dei più classici dei modelli reperibili in commercio e si distingue per il suo aspetto minimale lungo lo stelo, salvo particolari lavorazioni e materiali utilizzati.

Dal punto di vista estetico il focus si concentra sul portalampade che può essere ampio e di grande impatto visivo.

Ma si può invece optare per una soluzione piccola e quasi invisibile con luce flebilmente diffusa.

La novità di questi ultimi anni sono le lampade da terra a luce diffusa con steli illuminati, semplici e moderne.

Lampada ad arco

lampada da terra quale scegliere_lampada ad arco

Un altro classico delle lampade da terra sono quelle costituite da uno stelo che nella prima parte è verticale.

A seconda dei modelli poi il supporto s’incurva in vari modi, per raggiungere correttamente la zona da illuminare.

Solitamente il portalampada di questi modelli tende a focalizzare la luce in un punto specifico, occludendo l’illuminazione in altre zone.

Anche in questo caso sono presenti in commercio modelli di lampade da terra ad arco con stelo illuminato e senza portalampade.

Lampada tripode

In questo caso andiamo a scegliere modelli che hanno un design definito molto chiaramente e che ha poche varianti.

In genere la lampada da terra tripode ha una struttura in legno (valuta bene l’arredo circostante prima di acquistare una lampada di questo tipo).

Dal vertice alto delle tre staffe si allunga verso l’alto uno stelo che di solito è regolabile in altezza.

Il design del portalampade è in linea con lo stile del treppiede in legno.

lampada da terra quale scegliere_lampada tripode

Lampada a mobiletto o con funzioni speciali

Esistono poi dei casi in cui sia importante che la lampada da terra debba svolgere alcune funzioni tipiche di altri mobili.

Nascono così soluzioni in cui, ad esempio, nella zona mediana dello stelo, si trovi un portaoggetti. Ma esistono anche modelli dal design molto più complesso.

Parliamo di lampade da terra che per gran parte del loro sviluppo verticale hanno la funzione di scaffale aperto.

Solo nella parte superiore troveremo il portalampade. Non mancano poi prodotti dotati anche di comode prese Usb per la ricarica di smartphone e tablet.

Stile e materiali delle lampade da terra

La scelta della corretta lampada da terra, lo ribadiamo ancora, parte dal tipo mobili già presenti nella stanza. Il rischio infatti è di trovarsi un corpo estraneo all’interno del nostro spazio. Stessa attenzione va posta nella scelta dei materiali, perché è importante saper armonizzare l’insieme dei complementi d’arredo.

Conclusioni e ultimi consigli

Nel momento in cui decidi di acquistare una lampada da terra devi avere le idee ben chiare su cosa stai cercando. È importante sapere in anticipo il punto dove verrà posta, ma soprattutto la funzione di questo oggetto dalle caratteristiche così particolari. Solo così potrai individuare il modello giusto in grado di illuminare al meglio e dare quel tocco di classe in più al tuo arredamento.